Una nuova sfida per lo xilitolo: Combattere l’osteoporosi

shutterstock_161720861

Lo xilitolo è un dolcificante naturale, conosciuto e utilizzato soprattutto in quanto ha meno calorie, un basso indice glicemico e perché permette di avere una bocca più sana e fresca (Leggi il nostro articolo Xilitolo: uno zucchero amico dei denti). Questo edulcorante è ancora poco utilizzato, per questo gli studi scientifici, ad esclusione di quelli legati al cavo orale, sono agli albori. Tuttavia,  i ricercatori hanno intuito che le proprietà benefiche di questa sostanza, sicuramente sono molte di più rispetto a quelle già conosciute.

Ad esempio, diverse università hanno voluto indagare gli effetti dello xilitolo sulla salute delle ossa, scoprendo che il consumo di xilitolo puro, come DolceBetulla, riduce l’insorgenza e lo sviluppo dell’osteoporosi.

L’osteoporosi è un grande problema per la società, ad oggi circa 200 milioni di persone sono affette da questa malattia, che colpisce in particolar modo le donne in menopausa e gli anziani. Tutti questi individui  sono esposti ogni giorno ad un maggiore rischio di traumi e fratture, infatti questa patologia porta alla degenerazione dello scheletro. Le cause che portano all’insorgenza dell’osteoporosi sono legate a fattori genetici, biologici o ad una cattiva alimentazione.

L’assunzione regolare di DolceBetulla “xilitolo” induce un miglioramento dello scheletro, aiutando i soggetti affetti da osteoporosi a migliorare la loro condizione e permettendo alle persone sane di ridurre il rischio di contrarre questa malattia.

Ma cosa ci dicono gli studi? Quali sono gli effetti di una dieta che comprenda il consumo quotidiano di xilitolo?

Ecco un elenco dei risultati più interessanti ottenuti fino ad oggi da studi effettuati in laboratorio:

  1. Una dieta con xilitolo esercita effetti benefici sull’architettura delle ossa, migliora la resistenza strutturale e la qualità del materiale osseo.
  2. Lo xilitolo aumenta la capacità di assorbire il calcio. Il calcio è essenziale per una buona salute delle ossa, oggi sappiamo che con l’avvento della menopausa e la diminuzione degli ormoni estrogeni, tutte le donne hanno una maggiore difficoltà ad assimilare il calcio, di conseguenza si registra un indebolimento delle ossa.
  3. Assumere regolarmente xilitolo permette di mantenere più elevate le concentrazioni di magnesio. Questo minerale, nel nostro corpo, si trova soprattutto nelle ossa e, oltre a favorire l’assorbimento di calcio, è indispensabile per il metabolismo osseo e permette di ridurre il rischio di fratture.
  4. Una dieta a base di xilitolo normalizza il turnover delle ossa, ossia il processo che avviene normalmente nel nostro corpo in cui il vecchio tessuto osseo viene eliminato e sostituito con tessuto giovane. Ogni anno circa il 10% del tessuto osseo viene rinnovato, mantenere questo equilibrio è fondamentale per avere un scheletro sano e forte.
  5. Lo xilitolo aumenta il volume osseo trabecolare, ossia la parte interna delle ossa, quella che viene colpita per prima e in misura maggiore in presenza di osteoporosi. La riduzione di questa rende l’intera struttura ossea più debole e maggiormente esposta al rischio di fratture.

Se vuoi approfondire le tue conoscenze su xilitolo e osteoporosi ti suggeriamo i seguenti link dove potrai trovare in dettaglio i principali studi sull’argomento

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/9772154

http://europepmc.org/abstract/med/8207545

http://link.springer.com/article/10.1007/s002239900263

http://www.metabolismjournal.com/article/S0026-0495(98)90243-8/abstract

http://link.springer.com/article/10.1007/s002239900629

http://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0026049502873954

http://europepmc.org/abstract/med/11721142

Recent Posts