DolceBetulla “Xilitolo” nemico del diabete

shutterstock_255433393In Italia circa 3 milioni di persone soffrono di diabete di tipo 2. I malati di diabete sanno quanto sia importante scegliere i cibi giusti da assumere durante la giornata per non peggiorare la loro condizione e vivere una vita normale. La dieta per diabetici prevede di evitare la condizione chiamata iperglicemia e di assumere per la maggior parte cibi a basso indice glicemico (IG). Lo zucchero ad esempio, ha un alto IG e per questo il suo consumo deve essere molto limitato, se non evitato. I diabetici, tuttavia, oggi non devono rinunciare a dolcificare la loro vita, in quanto esiste un prodotto completamente naturale, estratto dalla corteccia di betulla, che ha lo stesso sapore dello zucchero e ha un basso IG: DolceBetulla “Xilitolo”. Lo xilitolo viene usato ormai da 30 anni in Finlandia nelle diete per diabetici (vedi Lo xilitolo: Qual é la sua storia?), rendendo la vita di queste persone molto più serena, perché si sa, ci vuole un pizzico di dolce nella vita.

Ma quanto e` importante la dieta per un diabetico? Perché lo xilitolo non fa male? Quanto xilitolo può assumere un malato di diabete? A queste e altre domande vogliamo rispondere in questo articolo.

Che relazione esiste tra diabete, dieta e indice glicemico?

Con il termine diabete si includono diverse malattie che hanno come caratteristica comune un’alterazione nei meccanismi di rilascio dell’insulina. Nel caso del diabete di tipo 2 una corretta alimentazione può apportare notevoli miglioramenti, tanto che si parla di dietoterapia, ossia introdurre i cibi corretti nel menu quotidiano è un vero e proprio metodo di cura, che permette, come una medicina, di mantenere sotto controllo la malattia e migliorare la propria condizione. La dieta per diabetici prevede di consumare cibi con basso indice glicemico, ossia cibi che non favoriscano l’aumento di glucosio nel sangue.

Qual è l’indice glicemico di DolceBetulla rispetto agli altri alimenti?

DolceBetulla “xilitolo” rientra fra gli alimenti a basso indice glicemico, in quanto ha un IG uguale a 8. Per capire cosa significa questo numero possiamo paragonarlo ad alimenti che devono essere eliminati dalla dieta dei diabetici, come lo zucchero IG = 100 o il miele IG = 93, e a cibi che invece, sono consigliati all’interno di un regime dietetico per persone affette da diabete, come le zucchine IG = 15 o lo yogurt IG = 36.

Perché lo xilitolo ha una minore incidenza sulla glicemia?

Il corpo non richiede l’insulina per metabolizzare lo xilitolo, di conseguenza il dolcificante naturale produce una minore risposta glicemica rispetto al saccarosio. Per questo motivo in alcuni paesi, come la Finlandia, è largamente utilizzato nelle diete per diabetici.

Per i diabetici è importante anche controllare il proprio peso, lo xilitolo può essere utile in questo senso?

Decisamente si, in quanto ha il 40% in meno di calorie rispetto allo zucchero. Un cucchiaino di xilitolo ha circa 2,4 Kcal, quindi utilizzare questo dolcificante, al posto del normale zucchero, può aiutare ad assumere meno calorie e facilitare la perdita di peso. Inoltre, il fatto di poter assumere ogni tanto qualche dolce preparato con DolceBetulla, senza provare sensi di colpa, rende psicologicamente più semplice seguire e portare a termine un programma dietetico. (Scarica il nostro ricettario gratuito per cercare una ricetta con DolceBetulla adatta a te)

Quanto xilitolo può assumere giornalmente un diabetico?

Il diabete è una vera e propria malattia, sono assolutamente da sconsigliare cure o diete fai da te, anche perché in ogni persona la malattia si può manifestare in maniera diversa, inoltre esistono diversi stadi di decorso del diabete, più o meno gravi. Per questo consigliamo di parlare sempre con il proprio medico, presentiamogli DolceBetulla e le sue proprietà e insieme a lui scegliamo la quantità di xilitolo che il nostro corpo può assumere.

Se non ho il diabete è inutile utilizzare DolceBetulla al posto dello zucchero?

In realtà sarebbe preferibile anche per le persone sane utilizzare lo xilitolo invece dello zucchero, in quanto si tratta di una sostanza naturale che fa bene al corpo (Leggi il nostro articolo Xilitolo vs Zucchero per confrontale le caratteristiche di xilitolo e zucchero).

Inoltre, l’insorgenza del diabete di tipo 2 è fortemente legata a una dieta squilibrata, ricca di grassi e zuccheri complessi. Utilizzare DolceBetulla come dolcificante nella vita quotidiana può essere un valido accorgimento per prevenire il diabete.

Perché preferire lo xilitolo agli altri dolcificanti per diabetici?

Esistono numerosi edulcoranti sul mercato adatti ai diabetici, tuttavia lo xilitolo risulta il migliore in quanto:

è naturale e non artificiale. Uno studio recente del 2014 pubblicato sulla famosa rivista Nature, sostiene che dolcificanti artificiali come aspartame, saccarina e sucralosio potrebbero provocare alterazioni del metabolismo e di conseguenza un aumento della glicemia http://www.nature.com/nature/journal/v514/n7521/full/nature13793.html

Ha poche calorie a differenza ad esempio del fruttosio o del sorbitolo

Ha sapore e potere dolcificante uguale allo zucchero

Per approfondire le tue conoscenze di seguito trovi alcuni link agli studi scientifici sulla relazione esistente tra xilitolo e diabete

http://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0140673665929004

http://link.springer.com/chapter/10.1007/978-3-642-46191-0_32#page-1

http://europepmc.org/abstract/med/22832597

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21434778

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22832597

Recent Posts